Un borgo marinaro, un mare cristallino

Un borgo marinaro, un luogo senza tempo, un vero e proprio incanto. Questo è Scopello, uno dei borghi più belli e caratteristici del territorio e vera e propria porta della parte meridionale della Riserva dello Zingaro.
Il Baglio ha origine settencesca ma alcuni fanno coincidere Scopello con l'isola dei Feaci, ultima tappa del viaggio di Ulisse prima di approdare ad Itaca, nell'Odissea di Omero.
Oltre al borgo antico il punto di maggiore attrazione sono i faraglioni di Scopello, che si stagliano imponenti dall'acqua cristallina, proprio di fronte l'antica tonnara, creando una cornice naturale che lascia senza fiato e regala un paesaggio indimenticabile.